Un giro turistico tra i ristoranti di Termoli

di Alessia MendozziGuide1 Commento

Siete arrivati a Termoli e volete fare una buona mangiata? Avete voglia di assaggiare specialità locali o preferite degustare una buona pizza? Che siate carnivori o vegani, amanti dei sapori tipici o alla ricerca di ristoranti particolari, innovatori o tradizionalisti, ce n’è per tutti i gusti. Per cui, parcheggiate la macchina, magari al porto e facciamo insieme un giro a piedi alla scoperta dei ristoranti di Termoli.

NONNA MARIA Non solo una trattoria dove gustare la tradizione culinaria marinara termolese in un ambiente caratteristico, ma anche una locanda poco distante dove poter soggiornare nel pieno centro della cittadina adriatica. Questa è la trattoria Nonna Maria, in via Oberdan 14.

RECCHI FISH RESTAURANT Risalendo dal porto, in via Carlo Del Croix, trovate un luogo dove mangiare buon pesce fresco a prezzi assolutamente accessibili. Si tratta di Recchi Fish Restaurant, locale self service molto frequentato dai termolesi. Entrate, avvicinatevi al bancone e scegliete tra le specialità locali. Non resterete delusi né dalla qualità né dal conto.

LA VECCHIA NAPOLI Riscendendo Corso Fratelli Brigida, si entra in un vicoletto che porta in Via Ruffini. Lì troverete l’insegna del locale La Vecchia Napoli. Conosciuto per la pizza napoletana, offre anche primi e secondi piatti a base di pesce e non solo. Servizio rapido, posto tranquillo, dal 1970 presente a Termoli.

L’OPERA Proprio accanto, siamo ancora in Via Adriatica, c’è un’altra trattoria a conduzione familiare. Questo locale accogliente, curato e al tempo stesso informale, offre ai clienti un’atmosfera rilassata e una serie di piatti – tradizionali e rivisitati – a base di pesce. La trattoria si chiama L’opera.

DA NICOLINO Spostandosi in via Roma, proprio di fronte al Castello Svevo, simbolo della città, c’è un ristorante che dal 1975 è famoso a Termoli in modo particolare per il brodetto alla termolese, in dialetto ‘U bredette. Nato originariamente come piatto povero, fatto con pesci di piccole dimensioni che erano parte del pescato non venduto, nel tempo è diventato una specialità locale che è conosciuta anche fuori regione. Decisamente da provare.

OSTERIA DENTRO LE MURA Spostandosi nel borgo antico, meglio noto ai termolesi come Paese Vecchio, si trova L’Osteria dentro le mura dove a cucinare è lo chef Antonio Terzano, insieme a sua moglie Lina. Ad aggiungere prestigio e competenza all’Osteria va segnalata la collaborazione con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, la partecipazione all’Expo di Milano e quella al Salone del Gusto di Seul dello scorso novembre dove allo chef Terzano è stato affidato il programma di degustazioni. Un’esperienza gastronomica d’esportazione.

SVEVIA Gastronomia di qualità, cura dei dettagli, atmosfera rilassata, arredi minimal in una cornice suggestiva e raffinata. Questo è il ristorante Svevia, situato nel vicolo Giudicato Vecchio, a due passi dalla Cattedrale, nel cuore del Paese Vecchio. Menù a base di pesce per palati esigenti, disposti a spendere qualcosa in più.

FEDERICO II Continuando a percorrere Via Duomo, si giunge al ristorante Federico II. Anche qui le specialità sono a base di pesce, servite in un ambiente semplice, tranquillo e raccolto. Molto buoni gli antipasti e ottima la zuppa di pesce, che si è aggiudicata anche il primo posto al Festival del Brodetto dell’Adriatico 2015.

Un commento su “Un giro turistico tra i ristoranti di Termoli”

  1. Descrizione dei ristoranti molto accurata. Sicuramente io e la mia compagna visiteremo almeno uno di questi locali per gustare le delizie della vostra cucina…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.