Antichità contemporanee: un concorso fotografico per raccontare il Molise

di Alessia MendozziCultura0 Commenti

Raccontare, attraverso le immagini, il Molise e il suo patrimonio storico-archeologico, artistico e culturale. Questo il senso del concorso fotografico “Antichità contemporanee – Il Molise ieri e oggi”, organizzato dall’Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte di Roma nell’ambito della seconda edizione della manifestazione ‘Sannitika‘, evento nato lo scorso anno per far riscoprire e conoscere il territorio molisano e la storia di Pietrabbondante, centro politico e religioso del popolo dei Sanniti.

“Ciascun territorio, per quanto noto, offre a chi lo attraversa l’occasione di essere riscoperto. L’intento del concorso è quello di restituire tramite la fotografia uno sguardo nuovo oltre i luoghi comuni e l’esistente, alla ricerca di un altro punto di vista”, si legge nella spiegazione dell’iniziativa. La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti.

C’è tempo fino al 30 aprile 2018 per inviare le fotografie all’indirizzo mail concorso@inasaroma.org

Tre sono le categorie a cui si può partecipare.
PATRIMONIO: sono candidabili foto recenti, panoramiche o di dettaglio, del patrimonio storico, archeologico e artistico del Molise.
ETNOGRAFIA: sono candidabili foto recenti che ritraggono persone o strumenti che testimoniano antichi mestieri, tradizioni e cultura del Molise.
FOTO D’EPOCA: sono candidabili foto datate fino al 1970, appartenenti alle collezioni familiari e private che ritraggono persone o antichi paesaggi del Molise.

Continueremo a parlare sui nostri social di Antichità contemporanee, di Sannitika e delle varie iniziative dell’Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte. Restate sintonizzati e, nel mentre, partecipate numerosi al concorso!

Regolamento, scheda di iscrizione e tutte le info tecniche le trovate a questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.