Le dolci creazioni natalizie di Labbate Mazziotta

di Alessia MendozziA tavola!0 Commenti

Natale è ormai sempre più vicino e nel laboratorio dolciario Labbate Mazziotta di Agnone, i due fratelli Andrea e Michele da un po’ di giorni realizzano dolci creazioni natalizie dalle forme più varie. La Valle del Cioccolato – come è stata rinominata Valle San Lorenzo dove ha sede il laboratorio – in questo periodo somiglia sempre più a una fabbrica di cioccolato dei film o dei cartoni animati. Sarà l’effetto del Natale o della neve tutta intorno, fatto sta che qui prendono vita dolci creazioni. Candele, centrotavola, quadretti, babbi Natale, pupazzi di neve, angioletti, cappelli, presepi, alberi di Natale: tutti rigorosamente di cioccolato!

Si tratta di soggetti artigianali fatti a mano e studiati settimane prima dai due fratelli. Idee che prendono vita prima con un confronto tra i due fratelli-artisti, poi prendono forma su carta attraverso dei disegni e infine realizzate grazie a un paziente lavoro certosino. Essendo soggetti molto delicati da realizzare e modellare, questo lavoro richiede molta pazienza, cautela, cura e passione. Soprattutto passione. E a loro certamente tutto questo non manca!

Andrea e Michele ne realizzano una decina al giorno. Gli ingredienti sono cioccolato puro bianco, al latte e fondente, mentre le rifiniture sono fatte con la pasta di zucchero modellabile e commestibile. Per colorare il cioccolato si utilizza burro di cacao. Il risultato è sotto i vostri occhi. Immaginate la vostra tavola imbandita con in mezzo delle candele di cioccolato come centrotavola. O un piccolo presepio che, una volta terminate le feste, si può smontare… mangiandolo! Stessa cosa per i golosi alberelli. Mentre un bel pensierino da regalare potrebbe essere uno dei quadretti con le immagini natalizie.

La creatività non manca di certo ai fratelli Labbate e siamo curiosi di vedere che altro realizzeranno a tema. Nell’attesa, inganneremo il tempo gustando il loro delizioso panettone al cioccolato o la Campana che quella non la troviamo da nessun’altra parte. Com’è che si dice? È Natale, è tutto più buono! Vabbè, magari non era proprio così il modo di dire, ma concedeteci una variazione dolce sul tema. E buone feste a tutte e tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.