Molise Cinema, il film festival italiano e internazionale

di Alessia MendozziCultura0 Commenti

Con la 17^ edizione alle porte – che prenderà il via a Casacalenda il 6 agosto – Molise Cinema Film Festival si conferma una realtà culturale consolidata nella piccola regione adriatica. Il festival cinematografico molisano che all’inizio sembrava una scommessa, negli anni è diventato un gioiellino in grado di attrarre sempre più interesse tra il pubblico e gli addetti ai lavori.

Un percorso partito nello scetticismo generale che caratterizza un po’ gli abitanti di questa regione, ma che non ha fermato l’entusiasmo del suo presidente Federico Pommier Vincelli e dell’associazione che ogni anno dedica passione e impegno per l’evento, nonostante le non poche difficoltà per realizzarlo.

Dalla prima edizione nel 2003 di strada ne è stata fatta tanta e molti sono stati gli ospiti che sono intervenuti. Nanni Moretti, Gianfranco Rosi, Rocco Papaleo, Peppe Servillo, Visharka Singh, Luigi Lo Cascio, Cristiana Capotondi, Filippo Nigro, Edoardo Leo, Isabella Ragonese, Elio Germano, solo per citare qualche nome. Attori, attrici, registi, sceneggiatori, scrittrici, produttori, documentaristi.

Un’occasione per conoscere da vicino personaggi del mondo del cinema. “Tutte persone semplici, alla mano, disponibili ed estroverse”, racconta Federico che ha realizzato nella penultima edizione il desiderio di ospitare Nanni Moretti. “L’ho inseguito per tanti anni, lui mi ha sempre risposto cordialmente ma non coincidevano mai gli impegni. Fino all’anno scorso, quando ha confermato la sua presenza.”

Diviso in quattro sezioni competitive – “Paesi in corto” (concorso internazionale per cortometraggi), “Percorsi” (concorso nazionale per cortometraggi per le opere di nazionalità italiana), “Frontiere” (Premio Giuseppe Folchi, concorso per documentari italiani), “Paesi in lungo” (lungometraggi italiani e internazionali, opere prime e seconde) – il festival mira a dare maggior risalto alle produzioni più innovative e recenti del panorama italiano e internazionale, con un occhio di riguardo ad autori ed autrici giovani e ai nuovi linguaggi, come dimostrato dallo spazio riservato alle ultime novità in ambito di web series.

Ma non solo, perché Molise Cinema è molto di più e comprende anche mostre, retrospettive, concerti, incontri, proiezioni speciali, rassegne, spazi per bambini, dibattiti, degustazioni e “Girare il Molise”, una sezione specifica ideata per valorizzare la nostra terra come location per le produzioni cinematografiche e audiovisive.

In tutti questi anni sono tanti gli aneddoti, le curiosità e i retroscena che hanno caratterizzato Molise Cinema. Uno in particolare riguarda proprio Nanni Moretti e l’incontro con il pubblico “Quando siamo arrivati in piazza c’era già molta gente presente ma il palco non era ancora pronto. Mancavano le sedie! Così, visto che abito là vicino, ho mandato delle persone a prendere un paio di poltrone direttamente a casa mia”.

Ospite d’onore di questa edizione sarà l’attrice Alba Rohrwacher. Oltre alla proiezione dei suoi film più importanti, ci sarà l’incontro con l’attrice e la presentazione del libro “L’acrobata del cinema italiano” sabato 10. Per visualizzare il programma completo basta cliccare qui.

Quando chiediamo a Federico se sogna di portare al festival un attore o un regista in particolare, lui non si sbilancia “Mi interessa solo continuare a portare buon cinema”.

Molise Cinema è un prezioso patrimonio culturale non solo del Molise ma di tutto il Mezzogiorno. Una scommessa vinta che gratifica non solo l’associazione che lo organizza e Casacalenda che lo ospita, ma tutto il Molise.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.